Dr Di Fazio

Il nostro obiettivo è dare un servizio di alto livello, caratterizzato da professionalità, umanità e disponibilità

Dottor Giulio Di Fazio

Podologo


Per  contattare il Dr. Di Fazio tramite mail, ed avere  una qualsiasi informazione ,  compilate il form  a fondo pagina, oppure scrivete direttamente all'indirizzo mail dr.difazio@studioigeaollbia.com


Recapiti telefonici del Dr. Giulio Di Fazio:

  • 3473618052

Il dott. Giulio Di Fazio, è il responsabile dello studio podologico "piedi per terra"  che ha sede nello Studio Medico Polispecialistico IGEA, sito ad Olbia in via Del    Castagno 81/19.


Si dedica da oltre trenta anni alla podologia attraverso l'esercizio della professione e lo studio approfondito delle varie tematiche ad essa connesse, in un percorso formativo che è giunto fino al conseguimento della laurea in podologia presso l'Università di Roma 2 Tor Vergata.

A proposito di podologia


I nostri piedi: esempi di complessa ingegneria umana


Il piede è l'organo su cui poggia l'intero peso del corpo; consente all'uomo insieme con il complesso sistema antigravitario, di poter assumere e mantenere stabilmente la posizione eretta e   di spostarsi nello spazio attraverso il cammino e la corsa, attività motorie fondamentali per il benessere complessivo dell'organismo.


Piedi per Terra


Con 26 ossa e una rete intricata di articolazioni, legamenti e muscoli, questo sofisticato organo è progettato per trasportarci nel nostro viaggio attraverso la vita.


La Podologia è un'attività sanitaria che studia la fisiologia, le patologie ed i relativi trattamenti volti alla cura del piede. I laureati in podologia sono operatori sanitari dell'area della riabilitazione che svolgono con titolarità e autonomia professionale attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale.


In particolare il podologo interviene per trattare in modo incruento, utilizzando presidi ortesici e avvalendosi di metodi idromassaterapici, sulle algie del piede, le ipercheratosi, le unghie ipertrofiche e deformi, e le onicocriptosi; su prescrizione medica, previene e svolge la medicazione delle ulcerazioni, delle verruche del piede e assiste anche, ai fini dell'educazione sanitaria, i soggetti portatori di malattie a rischio.


Nel corso di un vita, i nostri piedi possono subire una grande usura, dovuta a uso eccessivo, conflitto con la calzatura, incuria, infezioni, lesioni e malattie; tuttavia, la podologia può aiutare a tenerci in piedi per la vita. Il podologo, dopo esame obiettivo del piede, osservando i segni oggettivamente visibili e i sintomi riferiti dal paziente, interviene nel curare le patologie per le quali è competente, allo scopo di riabilitare il piede verso la migliore funzionalità ottenibile.

Prima visita di valutazione gratuita

La prima visita ha luogo su appuntamento e  prevede una valutazione preliminare degli interventi eventualmente necessari.

 

Trattamento base

Prevede un controllo generale del piede, della cute e delle unghie;  il taglio  delle medesime,  la  rimozione  delle eventuali ipercheratosi (callosità) fisiologiche.

Trattamento ipercheratosi patologiche

Il passaggio dalla condizione di ipercheratosi fisiologica a quella patologica è graduale e non esiste una precisa linea di demarcazione tra i due stadi. L'ipercheratosi è patologica quando il quadro è dominato dal dolore e lo spessore e le introflessioni sono notevoli.

Queste ipercheratosi si incuneano fino a venire a contatto con le terminazioni nervose, nel qual caso il dolore può essere molto acuto. Al di sotto dell'ipercheratosi, più o meno unita ad essa da fibre elastiche, si trova una borsa sierosa generalmente infiammata.

Il trattamento si attua attraverso l'asportazione incruenta dell'ipercheratosi, seguito da un trattamento protettivo (palliativo) autoadesivo (cerotto o feltro) o in un ortoplastia siliconica su misura, al fine di evitare ogni attrito o pressione fino alla guarigione.


Trattamento delle unghie

L'unghia, cenni di anatomia dell'unghia e della sua funzione: L'unghia umana è una lamina presente sull'estremità delle dita delle mani e dei piedi, è composta da tre strati di cheratinociti (strato dorsale, intermedio e profondo) ognuno dei quali origina da zone diverse dell'apparato ungueale. lo strato dorsale è sottile, rigido e fragile, l'intermedio è più compatto e resistente, mentre lo strato profondo è sottile ed idratato; la sua durezza è conseguente alla ridotta presenza di acqua, dovuto alla minore capacità di trattenere la stessa, rispetto alla cute per lo scarso contenuto di lipidi e l'alto contenuto di solfuri. La funzione principale dell'unghia è di proteggere l'epitelio e le terminazioni nervose delle sottostanti falangi distali, e permettere di aumentare la forza di presa delle dita, agevolando la sensibilità tattile e la motilità fine. Le unghie dei piedi oltre ad avere una funzione protettiva, contribuiscono alla corretta biomeccanica del piede e sono coinvolte nelle patologie che causano una alterata deambulazione.


Disturbi e patologie delle unghie: I disturbi e le patologie che colpiscono le unghie dei piedi sono molto diffuse e spesso invalidanti, possono essere causate direttamente o indirettamente da malattie sistemiche che ne alterano la corretta vascolarizzazione ed il metabolismo e a fattori intrinseci del piede, quali: la presenza di deformità, il conflitto tra i raggi (i segmenti ossei delle dita), l'utilizzo di calzature costrittive, traumatismi vari, l'incuria  e la cattiva gestione con tagli eseguiti in modo improprio. L'insieme di questi fattori facilita la possibilità di contrarre infezioni batteriche e da fungo.


Trattamento delle unghie distrofiche-deformi-psoriasiche


Trattamento delle unghie affette da micosi (onicomicosi)

L'onicomicosi è il termine utilizzato per indicare una infezione della lamina ungueale causata da miceti. E' la forma di micosi più frequente negli adulti e circa il 30% di pazienti affetti da micosi cutanea presenta anche onicomicosi. Può interessare qualunque componente della lamina ungueale, letto ungueale o matrice, e colpisce indistintamente uomini e donne di tutte le razze.


Trattamento delle ipercheratosi subungueali-periungueali


Trattamento dell' unghia incarnita (onicocriptosi)

L'onicocriptosi, o come viene comunemente chiamata (unghia incarnita), si verifica quando i bordi della lamina ungueale penetrano nei tessuti molli adiacenti ai valli ungueali, è un evento patologico piuttosto frequente e molto invalidante. Tra le diverse cause scatenanti, concorrono: una predisposizione dovuta alla conformazione anatomica dell'unghia e delle dita, la cattiva gestione del taglio delle unghie, il conflitto con la calzatura, il sovrappeso e la sudorazione eccessiva dei piedi. L'intervento podologico è di tipo conservativo e prevede la rimozione del frammento dell'unghia responsabile della lesione, seguita da una medicazione finalizzata al controllo della carica batterica presente, e la messa in atto di tutte le procedure atte a ridurre la pressione sull'area interessata fino alla guarigione.


Trattamento delle  verrucche

Le verruche La verruca di interesse  podologico è la conseguenza di un infezione provocata dal virus noto con l'acronimo di HPV (human Pappilloma Virus), che produce delle neoformazioni benigne nell'epidermide, il virus si contrae per contatto diretto con soggetti infettati, o con oggettti o superfici su cui  è ancora presente, piccole lesioni nella cute ne facilitano il passaggio, così come il camminare scalzi in luoghi pubblici come spogliatoi o piscine.

Il virus penetra nella cute e si riproduce aumentando la velocità di replicazione delle cellule dell'epidermide insieme ad una loro alterazione, con formazione superficiale di ipercheratosi. Il trattamento podologico qui proposto, si attua con la rimozione dello strato superficiale della verruca in modo incruento, seguito da applicazioni (toccature) su più sedute, di acido nitrico fumante, questo consente la graduale eliminazione della verruca in modo indolore e senza effetti collaterali.


Su prescrizione medica si esegue il trattamento incruento delle verrucche plantari e periungueali.


Trattamento del "piede diabetico"

Questa denominazione indica una patologia che può svilupparsi a carico del piede di un soggetto diabetico e descrive un piede con alterazioni anatomo-funzionali determinate dall'arteriopatia occlusiva periferica e/o dalla neuropatia diabetica.

Il controllo periodico dei piedi per il paziente diabetico è fondamentale per prevenire eventuali situazioni a rischio.


Su prescrizione medica si prevengono e si medicano le ulcerazioni del piede


Programma Ortesico

Esame del piede, al fine di rilevare eventuali limitazioni funzionali come rigidità articolari e deformazioni, in assenza di carico e sotto carico; studio dell'impronta sul podoscopio, studio delle calzature, consulenza per una maggiore consapevolezza sulla scelta delle medesime.


Ortesi

Ortesi plantari (solette): l'ortesi plantare è un dispositivo medico realizzato su misura, un supporto in grado di compensare un'alterazione dell'appoggio del piede con l'obbiettivo di distribuire nel miglior modo possibile i carichi. Va costruita fedelmente a partire dall'impronta podalica, a cui vanno applicate tutte quelle modifiche che si intende realizzare. I plantari diventano necessari, quando, in conseguenza di determinate alterazioni (piede piatto, piede cavo), insorgono  limitazioni funzionali e algie: metatarsalgie, fascite plantare, spina calcaneare, ipecheratosi patologiche; possono inoltre risultare un valido supporto in tutti quei casi in cui i piedi sono iper sollecitati, come nello svolgimento di alcune attività sportive o professionali. Un corretto appoggio pone inoltre  le basi per migliorare la circolazione venosa e la postura.

Ortesi in silicone: rientrano tra i presidi sanitari utilizzati in podologia. Con il termine ortoplastia si descrive tutta la gamma delle ortesi realizzate con il silicone. I siliconi, sono  materiali a memoria di forma, lavorati in modo da ottenere le compensazioni volute; si utilizzano siliconi a shore (durezza) variabile a seconda dei casi e delle aree da trattare.  La funzione di un'ortesi in silicone consiste nel compensare il rapporto di segmenti osteo-articolari, come ad esempio dita a griffe o a martello, e tra i segmenti stessi, il conflitto tra i raggi (alluce valgo, ipercheratosi interdigitali) e nel proteggere le salienze ossee del piede dal conflitto con la calzatura.


Massoterapia

Perchè il massaggio del piede?

Il massaggio è una pratica antichissima, che accumuna tutte le razze umane di tutte le epoche. L'istinto di portare la mano ad accarezzare e dare conforto e calore alla zona dolente in caso di malessere e dolore è una evenienza del tutto naturale.

Il massaggio mobilizza e scioglie le rigidità delle strutture osteo muscolo tendinee e stimola le importanti vie sensitivo motorie e vascolari che collegano il piede al resto del corpo,

Esistono molte tecniche e tipologie di massaggio, la cui esecuzione a livello professionale è subordinata al possesso di una formazione adatta e riconosciuta.


Il podologo Di Fazio ha conseguito nel 1995 la qualifica di operatore shiatsu a conclusione di un corso triennale.


Lo shiatsu è una tecnica di massaggio Giapponese di manipolazione che l'operatore effettua sul ricevente con i pollici, le dita, i palmi delle mani, senza l'ausilio di strumenti meccanici o di altro genere. Consiste nel portare pressioni sulla cute, intese a normalizzare le funzioni dell'organismo, a conservare e migliorare lo stato di salute del ricevente. (Per una descrizione più esaustiva si rimanda ad articoli o pubblicazioni)

Per chiedere informazioni e/o chiarimenti al Dottor Di Fazio compila il seguente form: